Sinossi

Lo scavo dell’attuale piazza Marconi ha evidenziato tre orizzonti con cronologie assolute (dall’età più recente alla più antica): la costruzione del parcheggio sotterraneo e il relativo restyling terminato nel 2011; la demolizione del Convento di Sant’Angelo e degli isolati medievali confinanti tra il 1925 e il 1936 per la costruzione del Palazzo dell’Arte con la piazza antistante e la devastazione della città da parte delle truppe di Vespasiano nell’ottobre del 69 d.C. Il volume prende in esame la straordinaria ricchezza, sia per la quantità e la qualità sia per la varietà, dei materiali scoperti. L’idea centrale è quella di presentare alla comunità scientifica e al pubblico colto dati nuovi e, in qualche caso, ipotesi senza la pretesa di certezze assolute, ma nell’intento di proporre temi inediti per il dibattito scientifico.

Allegati
  • Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine