Campi nel Sommolago Gardesano

Etnoarcheologia di una comunità di montagna

A cura di Gian Pietro Brogiolo

Progetti di Archeologia
2014, 240 pagine, stampa a colori, brossura.
ISBN: 9788887115949

€ 42,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Fino agli anni ‘50 del secolo scorso, in molte aree marginali dell’arco alpino sopravvivevano consuetudini e pratiche di sfruttamento delle risorse del territorio la cui origine risale nel tempo, e quanto addietro è compito dell’archeologia scoprirlo. Ne consegue peraltro che chi ha più di 60-70 anni ne conserva nella memoria il ricordo e può offrire una testimonianza diretta che, se non raccolta ora, andrà persa per sempre. Per mettere a confronto e far interagire gli strumenti sofisticati dell’archeologia e la memoria storica locale è stato scelto il territorio di Campi, che corrisponde ad una valle sospesa nell’entroterra di Riva del Garda. Un piccolo spazio geografico, nel quale però è possibile risalire fino al III secolo a.C. nel ricercare (attraverso i dati archeologici, la toponomastica, le forme delle divisioni agrarie e delle architetture) le tracce di insediamenti, paesaggi agrari e paesaggi dell’incolto. Dal XIII secolo le fonti scritte aggiungono nuove più dettagliate informazioni, che consentono di delineare con maggior precisione gli spazi produttivi di una comunità che si è ulteriormente ampliata nel XVI secolo, quando ha assunto quella dimensione demografica di due-trecento persone e quell’organizzazione sociale che si è mantenuta fino alla prima metà del XIX secolo. Questa storia, promossa dal MAG Museo Alto Garda, è stata ricostruita da un gruppo di 14 studenti del corso di laurea magistrale e della Scuola di specializzazione dell’Università di Padova e dagli abitanti di Campi in una settimana di intenso lavoro, dal 4 al 10 maggio 2014, durante la quale le ricognizioni sul terreno e in archivio e le interviste agli abitanti si sono quotidianamente alternate a lezioni seminariali e momenti di confronto e di discussione: un modo diverso di concepire la didattica e la ricerca coinvolgendo una comunità locale nella conoscenza e nella conservazione di quanto rimane del suo passato.

Allegati
  • Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine