Sinossi

Questo volume è il primo di una serie che vedrà la luce nei prossimi dodici mesi nell’ambito del progetto APSAT (‘Ambiente e Paesaggi dei Siti d’Altura Trentini’), finanziato dalla Provincia autonoma di Trento e al quale partecipano oltre settanta ricercatori delle Università di Trento, Padova e Venezia, del Castello del Buonconsiglio di Trento, del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele all’Adige, della Fondazione Bruno Kessler di Trento. Il volume contiene alcuni contributi presentati alla Summer School sul tema The Archaeology of Mountain Landscape, svoltasi a Pannone di Val di Gresta dal 20 al 24 luglio 2009, e due relazioni di giovani ricercatori coinvolti nelle ricerche sul Trentino. L’incontro di Pannone ha fornito l’occasione per mettere a confronto alcune linee di ricerca APSAT con i risultati di progetti in corso in altri paesi europei.

Allegati
  • Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine
  • Acquista il pdf del volume Acquista il pdf del volume Acquista il pdf del volume
Autore

Diego E. Angelucci
Diego E. Angelucci (Bergamo, 1965), geoarcheologo, Dottore di Ricerca, è professore di Metodologie della ricerca archeologica all'Università di Trento, dove è arrivato per chiamata diretta nel 2009 dopo anni trascorsi all'estero come ricercatore presso la URV (Catalogna), lo IPA (Instituto Português de Arqueologia, Portogallo) e il CENIEH (Centro Nacional de Investigación sobre la Evolución Humana, Spagna). A Trento è stato inoltre Coordinatore del Dottorato Culture d'Europa. Ambiente, spazi, storie, arti, idee. Le sue attività di ricerca riguardano la stratigrafia e i processi di formazione del record archeologico, la micromorfologia archeologica, l’archeologia degli ambienti montani e del Paleo-Mesolitico europeo. Ha preso parte, come direttore o ricercatore, a programmi di ricerca in Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Oman; attualmente è coinvolto in progetti sulla transizione Paleolitico Medio-Superiore della Penisola Iberica e sullo sfruttamento delle montagne alpine a fini pastorali. Autore di circa duecento contributi scientifici (tra questi una trentina di articoli in riviste internazionali peer-reviewed) e divulgativi e revisore per riviste, case editrici e istituzioni nazionali e internazionali, ha diretto decine di tesi di ambito archeologico e tenuto seminari e conferenze (anche divulgative) in più Paesi; organizza annualmente Archeodays – incontro di archeologia all'Università di Trento.

Fotografia di Romano Magrone. ORCID: 0000-0001-7411-261X Publons ID: K-6699-2014